Doppio Quinto

La cessione del doppio quinto dello stipendio, detta anche prestito delega, è un tipo di prestito che può essere stipulato dai lavoratori dipendenti pubblici o privati, i quali ottengono una certa somma e si impegnano a rimborsarla attraverso la cessione volontaria del doppio quinto del loro stipendio mensile.

Chi può beneficiarne

  1. Lavoratori dipendenti pubblici o privati, anche coloro i quali sono stati soggetti a pignoramento sulla busta paga;
  2. lavoratori dipendenti pubblici che non hanno raggiunto ancora l'anzianità minima richiesta per la cessione del quinto dello stipendio.

 

Caratteristiche

La cessione del doppio quinto è un prestito non-finalizzato, il che significa che il lavoratore non deve specificare le finalità dell'importo preso in prestito.

Il contratto stipulato è di tipo consensuale e ad effetto reale.

Il pagamento del prestito avviene attraverso rate mensili, calcolate sulla base dello stipendio netto mensile e addebitate sulla busta paga direttamente dal datore di lavoro.
Nel caso in cui a richiedere il prestito sia un lavoratore dipendente che in passato è stato soggetto a pignoramento, allora la rata mensile si calcola facendo la differenza tra i due quinti dello stipendio netto mensile e la quota che è stata pignorata.

Di solito, questa forma di prestito dura tra i 2 e i 10 anni. Molti lavoratori scelgono una durata quinquiennale o decennale, che comportano, rispettivamente, il pagamento di 60 o 120 rate mensili.


La cessione del doppio quinto dello stipendio, per il resto, comporta le stesse caratteristiche e condizioni della cessione del quinto.

 

Per informazioni sulla cessione del quinto clicca qui.

Per informazioni sulle condizioni clicca qui.